giovedì 18 aprile 2013

ECOPRINT GEOLOGICO

TREKKING sui Sette Fratelli

Sabato scorso, con un gruppo di amici, ho fatto un'escursione sul Massiccio dei Sette Fratelli, piccola catena montuosa sarda con altezza media intorno agli 800 metri, nella quale svetta Punta Ceraxia (1.016 m.)  

Tra i tanti sentieri abbiamo scelto di percorrere quello che ci avrebbe condotto al Nuraghe "Su Gattu"

 Abbiamo camminato per 20 km (andata e ritorno) accompagnati da una splendida giornata, immersi in un paesaggio di affioramenti granitici maestosi, cascatelle d'acqua  e un magnifico bosco mediterraneo.




Lungo il percorso di ritorno, stanca e meno incuriosita dal paesaggio, tenevo lo sguardo sul sentiero



 ed ecco che mi attrae qualcosa. Dei sassi strani, li prendo e li osservo da più vicino e guardate un pò:

non fa venire in mente l'eco-print



Dopo pochi metri ecco altri due sassi 



Crucus Selvatico

                                       
E' stata una escursione faticosa ma ricca di magnifici regali 




martedì 2 aprile 2013

ECOPRINT DI PRIMAVERA



 impronta  superba!!


E' arrivata la primavera e con essa tante nuove possibilità di sperimentare impronte vegetali sui tessuti.

Vi voglio far conoscere un fiore molto molto comune che in ecoprint da dei risultati meravigliosi:

Glebionis coronaria, Crisantemo giallo, Fior d'oro, Margheritone giallo, Caraganzu, Caregantzu, Ghirielle





la Glebionis coronaria (L.) Spach  
Sinonimi : Pinardia coronaria
Less. : Chrysanthemum coronarium L.
Divisione Angiorsperme
Famiglia Astaraceae
Nomi italiani: Crisantemo giallo, Fior d'oro, Margheritone giallo
Nomi in sardo: Caraganzu, Careganzu, Ghirielle
Fioritura: Marzo - Giugno
Fiorisce nei terreni incolti

Descrizione: panta erbacea annuale con odore sgradevole alta fino ad 80 cm.
Fusto eretto con base lignificata, glabro, molto ramoso; foglie bipennatosette con segmenti lanceolati, inciso-dentati; capolini su lunghi peduncoli ingrossati a clava; fiori ligulati gialli (talvolta bianchi); frutto achenio

Specie molto comune, infestante; cresce nei campi coltivati, negli incolti, lungo i bordi delle strade, zone ruderali e soleggiate. Cresce dalla pianura a fino 600 m di altitudine.

fonte notizie sulla specie botanica Glebonis coronaria: http://www.sardegnaflora.it/linkerbe%20a-l/glebionis_coronaria.html

ed ecco la sua performance in Ecoprint

Non è meraviglioso?