mercoledì 25 settembre 2013

BORO: DAL GIAPPONE GLI STRACCI PREZIOSI








Un giorno andrò in Giappone e non mancherò di andare al Museo del Boro a Tokio.

Qualcuno di voi sis starà chiedendo cos'è il Boro.
Boro è una parola che denota capi di abbigliamento rattoppati con piccoli pezzi di tessuto sovrapposti e cuciti con piccoli punti (sashiko). 
Il tessuto così rattoppato era così prezioso che le famiglie che possedevano un migliaio di stracci erano considerate abbienti. 
La tecnica Boro è originaria del Giappone. Anticamente praticata dalle povere popolazioni rurali, consiste nel riassemblaggio di pezzi di tessuto ancora utilizzabili. In questo modo ottenevano dei tessuti utili a creare nuovi  indumenti rappezzati dal tipico colore blu  indaco.

Boroboro in giapponese significa "marcio" . 
I Boro racchiudono i "principi estetici ed etici della cultura giapponese come la Sobrietà e la Modestia (shibui), l'imperfezione, ovvero l'aspetto irregolare, incompiuto e semplice (wabi-sabi) e soprattutto l'avversità allo spreco (motttainai) e l'attenzione alle risorse, al lavoro e agli oggetti di uso quotidiano".









5 commenti:

Brita ha detto...

wow, Pietrina bellissimo!!!

Pietrina Atzori ha detto...

ciao Brita interessante è stimolante no?

Helga ha detto...

Ciao Pietrina, mi sono permessa di citarti e di usare 2 foto di questo tuo post sul mio blog. Spero che sei d'accordo, se no: fammi sapere;)
Molto interessante il tuo blog, complimenti!
A presto, ciao Helga

Pietrina Atzori ha detto...

Ciao Helga,
mi fa piacere che il mio post abbia incontrato il tuo interesse e mi fa piacere che mi abbia "usato" per parlarne in uno tuo.
Ho approfondito il tema con altri 4 post. Lo sviluppato della ricerca sui boro era finalizzata alla realizzazione di un abito a partire dai rifiuti richiesto dall'Accademia della moda di Cagliari. Così, interpretando gli antichi manufatti giapponesi ho realizzato un kimono che ho chiamato Boro-Boro, double kimono.

http://pietrina-atzori.blogspot.it/2014/04/mostra-boro-alla-east-wing-galleries.html
http://pietrina-atzori.blogspot.it/2014/04/boroboro-2-parte.html
http://pietrina-atzori.blogspot.it/2014/02/boroboro.html
http://pietrina-atzori.blogspot.it/2014/03/riciclo-porter.html

Helga ha detto...

Grazie Pietrina! Ho guardato i link, tutto molto interessante e affascinante! Siete stati bravissimi a fare quella mostra. Boroboro è un capolavoro, complimenti!!!